Informativa breve sui cookie
Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso delle pagine così da ottimizzarne sempre di più i contenuti e per consentire la fruizione dei contributi video, questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Per visualizzare correttamente tutti i contenuti di questo sito ed esprimere in questo modo il consenso all'uso dei cookie, occorre cliccare sul tasto qui sotto. Per saperne di più o per modificare le preferenze sui cookie, consultare la nostra Cookie Policy. Grazie.
Accetta i Cookie

Istituto Nazionale Tributaristi

Condividi questa notizia su:   FaceBook Twitter LinkedIn Google+

Comunicato

Collaborazione INT - Agenzia delle Entrate: delegazione dell'INT ha incontrato il Direttore dell'Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi

Un momento dell’incontro: il Direttore Orlandi ed il Presidente Alemanno
Roma
  08/10/14

Presso la sede centrale dell'Agenzia delle Entrate in Roma si è svolto un incontro tra il Direttore dott.ssa Rossella Orlandi ed una delegazione dell'Istituto Nazionale Tributaristi (INT), composta dal Presidente Riccardo Alemanno, da Sergio Alfani Vice Presidente vicario e da Eva Cazzola della Segreteria.

Il confronto si è basato su varie problematiche collegate alla legge delega di riforma fiscale ma anche su questioni tecnico-operative come l'invio della pec entro il 31 ottobre all' AGE da parte dei soggetti obbligati agli adempimenti antiriciclaggio. " Il tutto si è svolto all'insegna della massima collaborazione e la dott.ssa Orlandi ha invitato a presentare suggerimenti su varie tematiche dalla revisione dei regimi contabili alle problematiche connesse all'informatizzazione dei dati" ha sottolineato Alemanno.

Ovviamente si è parlato molto della futura dichiarazione dei redditi precompilata ed il Direttore dell'Agenzia ha stimato in tre anni il periodo per potere a regime inviare un modello con i dati completi, una tempistica che rende questo obiettivo, a parere dell'INT molto ambizioso, più realistico, pertanto il 2015 si potrebbe interpretare come un anno di "sperimentazione", restano infatti molteplici difficoltà dalla responsabilità di Caf e professionisti all'incrocio dei dati già in possesso delle varie amministrazione pubbliche.

Alemanno ha presentato alla dott.ssa Orlandi una serie di appunti con richieste e suggerimenti tra cui la possibile abrogazione del mod. 770 semplificato in ragione della nuova comunicazione unica e di eventuali integrazioni di dati mancanti, ciò ha trovato in linea di massima la condivisione del direttore dell'Agenzia.

Da parte del'INT è stato anche evidenziato come si dovrebbe maggiormente codificare la richiesta da parte dell' intermediario fiscale di un maggior lasso di tempo per la consegna di documenti o le risposte a questionari, Alemanno ha preso ad esempio la ricezione degli avvisi di irregolarità notificati nei mesi di giugno e luglio quindi a ridosso di un periodo di grande impegno per gli studi dei professionisti, sarebbe sicuramente positivo che l'Agenzia indicasse con chiarezza con circolare che l'intermediario possa, nei predetti mesi chiedere, un supplemento di tempo (indicato dall'INT in 30 gg.) per rispondere all'avviso e/o chiederne l'annullamento. Anche in questo caso il Direttore dell'Agenzia, sottolineando che già in quel periodo si sta cercando di limitare la richiesta di documenti conoscendo le difficoltà degli studi e che il linea di massima si concedono proroghe ove richieste, ha convenuto che rendere più chiara ed univoca tale possibilità, da parte dell'intermediario, con una indicazione generale non possa che avere un effetto positivo e vada nella direzione di una collaborazione e del rispetto del lavoro degli studi professionali.

Un incontro quindi all'insegna della cordialità, ma al tempo stesso della concretezza, infatti Alemanno in questi giorni si confronterà con la direzione che si sta occupando del problema di ricezione delle pec per l'antiriciclaggio, obbligo che al momento non ha ancora trovato una soluzione ma che dovrà essere individuata al più presto, peraltro Alemanno ha evidenziato che l'INT già invia alle DR regionali dell'AGE gli elenchi pec di tutti gli iscritti in quanto obbligatori per potere utilizzare i sistemi di appuntamento tramite CUP.

Un incontro sicuramente positivo, da cui certamente sono emerse tante problematiche, ma che ha evidenziato la volontà collaborativa delle parti.